I lavori sulla senese raggiugono un altro importante stadio di avanzamento dei lavori. Lunedì mattina, salvo imprevisti, la società consortile Nuovo Farma abbatterà l'ultimo diaframma della galleria più lunga dell'opera dell'adeguamento a quattro corsie. Dopo oramai tre anni di grande lavoro e sacrifici delle maestranze, gli operai minatori e carpentieri rimasti ancora in forza alla società, condivideranno questo importante passo ulteriore alla normalizzazione di una delle arterie essenziali per la viabilità maremmana e importantissima per il suo sviluppo.

Per quanto lunga possa essere stata percepita dall'esterno la durata del cantiere, come FILLEA CGIL siamo soddisfatti del lavoro fatto anche superando i non pochi problemi che si sono riscontrati. Le maestranze, dimostrando grande attaccamento al loro lavoro, hanno sacrificato anche del tempo con le loro famiglie per portare a compimento questo passo importante, lavorando alcune volte anche nelle festività nazionali. Il ciclo continuo vuol dire anche questo. Questi ragazzi e padri di famiglia meritano rispetto per un lavoro sicuramente duro e fatto in un ambiente avverso. Dopo questo importante evento resterà da effettuare il completamento dell'opera con il personale rimasto, infatti oramai da quasi un anno, nel nostro territorio, la società si è ridimensionata già dall'anno scorso con una procedura di mobilità. Le maestranze rimaste, in grado di svolgere lavorazioni anche complesse, saranno impiegate fino a quando l'opera sarà conclusa.

Per la FILLEA CGIL

 

Gianni Bracciali

Stampa